Quanto costa un Trasloco | Prezzi e costi medi

>>Quanto costa un Trasloco | Prezzi e costi medi

Quanto costa un Trasloco | Prezzi e costi medi

  • Quanto costa un trasloco?

Quanto costa un trasloco? In determinati momenti della propria vita, è necessario o preferibile cambiare casa. Di conseguenza, il trasloco diventa una misura indispensabile per fare in modo che gli affetti personali non rimangano perduti. Quindi quanto costa un trasloco? E cosa bisogna fare per renderlo meno oneroso possibile dal punto di vista economico?
In generale, il listino dei prezzi dei traslochi è determinato da una lunga serie di fattori che non vanno mai lasciati in secondo piano. Prima di tutto, il prezzo dell’imballaggio di mobili e oggetti ha una discreta incidenza, anche se di solito corrisponde alla metà rispetto al prezzo dello smontaggio e del rimontaggio di ciascuno dei mobili trasportati.

Quanto costa un trasloco?

Per determinare quanto costa un trasloco è importante anche il costo dei trasporti, che dipende dal chilometraggio che la ditta deve percorrere per condurre tutti gli oggetti. Se il trasloco è piuttosto lontano, diverse compagnie decidono di introdurre promozioni interessanti per renderlo un pò più vantaggioso. Quindi, bisogna occuparsi delle attrezzature che trasportano i mobili dal basso verso l’alto e viceversa, che vanno sotto la voce relativa al costo della piattaforma aerea.

Suolo pubblico e assicurazione: elementi che incidono sul prezzo del trasloco

Da segnalare anche il costo per l’occupazione del suolo pubblico, che varia di comune in comune, e l’adattamento del mobilio da parte di un falegname. Il prezzo finale dipende anche dall’opportunità o meno di affidare lo smontaggio e l’imballaggio degli accessori direttamente alla ditta piuttosto che a mezzi propri. Ovviamente, nel primo caso si paga di più.

A tutti gli elementi già citati, nel costo medio di un trasloco bisogna aggiungere la somma corrispondente all’assicurazione. Si parte dalla polizza vettoriale, ossia quella obbligatoria a norma di legge che incide all’incirca per l’1 o il 2% sul prezzo complessivo. Il valore complessivo dei beni da traslocati aumenta in media dello 0,30% a causa dell’assicurazione da domicilio a domicilio.

La responsabilità civile ha un’incidenza che dipende dalla compagnia e serve a coprire tutti gli eventuali provocati a terzi durante tutte le operazioni relative al trasloco. Una polizza all-risk ha un valore economico piuttosto elevato ma può risultare molto utile per stare al sicuro in caso di ogni tipo di danno nel corso di un trasloco. Infine, il deposito di giacenza dipende dal furto e incendio e il suo ammontare è determinato dal valore economico di tutta la merce da dislocare.

Quanto costa un trasloco nella stessa città

Ma ora, è giunto il momento di fare un serie di esempi pratici. Per esempio, chi deve effettuare un trasloco nella stessa città spende ovviamente molto meno rispetto a chi deve spostarsi da un luogo ad un altro. E il costo complessivo aumenta quando bisogna dislocare una lunga sequenza di mobili e oggetti personali dal nord al sud e viceversa, o addirittura quando il trasloco avviene a livello internazionale e bisogna superare i confini del proprio paese. In media, lo spostamento della mobilia all’interno di una stessa città può costare all’incirca sui 1000 euro, anche se il prezzo è molto orientativo e non esiste una cifra ben precisa.

Il trasloco nazionale può anche arrivare a costare 800 euro, ma tale cifra può essere raggiunta se ci si occupa dei trasporti in prima persona. Al tempo stesso, se la distanza lievita fino a superare i 150 chilometri, si sale anche fino a 2000 euro.

Quanto costa un trasloco internazionale?

Il discorso si fa ancora più complicato se si parla di un trasporto da una nazione all’altra. In tali circostanze, bisogna vedere se il nuovo paese fa parte o meno dell’Unione Europea, se si vogliono trasportare gli oggetti all’interno di un TIR o di un furgoncino, se il regime fiscale è vantaggioso o meno e tanti altri parametri di uguale rilevanza.
Buona parte dei prezzi dipende anche dalle ditte dei traslochi, ma una media può essere effettuata anche di città in città. Ad esempio, un trasloco presso un appartamento di 100 mq al secondo piano a Roma ha un costo di circa 800 euro, con le varie operazioni che durano un paio di giorni. Se la stessa operazione viene eseguita all’interno del comune di Milano, si possono anche superare i 1000 euro, anche se non di molto. E il costo medio di un trasloco di un appartamento a Torino, sempre da 100 mq al secondo piano? Si va sempre intorno ai 1000 euro di media. Molto diverso il discorso relativo ad un appartamento a Napoli, dove i prezzi si avvicinano maggiormente a quelli di Roma e sono in media di poco inferiori agli 800 euro.
In tutte le circostanze, prima di intraprendere un trasloco in massima sicurezza, è necessario mettere a confronto i vari preventivi on line. Sempre più siti mettono a disposizione dei propri utenti una lunga serie di servizi capaci di rendere un’operazione così delicata molto più rapida e semplice. Con un elemento importante come il trasloco all’interno di una stessa città o da una città ad un altra, non si può assolutamente scherzare. Vanno tenuti in considerazione la quantità di oggetti da trasportare, il chilometraggio da percorrere da parte della ditta di traslochi, la scelta della nuova città, le polizze assicurative da stipulare. Ogni singolo elemento deve essere curato nei minimi dettagli per trovare il perfetto rapporto tra qualità e prezzo.

By | 2017-09-10T14:08:38+00:00 giugno 10th, 2017|Traslochi|0 Comments

Leave A Comment

1 × tre =